Seguici su

Storie

Al santa croce di Cuneo Il caposala truffava l’azienda

Un ammanco di 800 mila euro in protesi, per arrestarlo i finanzieri in corsia travestiti da medici.

Pubblicato

il

Questa mattina gli agenti della guardia di finanza hanno fatto visita al caposala del servizio presidi del Santa Croce di Cuneo A. I. 57 anni responsabile del servizio presidi presso l'ospedale Santa Croce di Cuneo. L'ammanco di circa 800 mila euro in protesi ed altro materiale che veniva richiesto ma poi spariva dall'ospedale.

Si parla di truffa e non di furto perchè Iannicelli è accusato di aver fatto figurare ordini per il materiale sanitario, poi liquidati dall'ospedale senza che le protesi e gli altri strumenti fossero mai stati consegnati ai reparti cui erano destinati. Iannicelli ha una lunga carriera al Santa Croce.

 Per il momento il caposala è ai domiciliari in attesa di ulteriori indagini.

Era anche membro delle commissioni d'appalto.

Per il segretario provinciale di Confintesa sanità Torino Lippo Francesco la vicenda desta scalpore e come paghino i furbetti del cartellino paghino anche i truffatori.

[zombify_post]

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità