Seguici su

Sport

Tutti invitati a fare sport nei parchi di Torino

Al via il progetto Torino OnMove per fare sport tutti insieme nei parchi cittadini. Tutti i dettagli

Pubblicato

il

Parco del Valentino
Sport nei parchi di Torino

È stato presentato nel pomeriggio di ieri Torino OnMove, il progetto grazie al quale i cittadini torinesi potranno fare sport all’aria aperta, in dieci parchi cittadini, guidati dai professionisti del Centro Universitario Sportivo torinese.

In questi ultimi due anni è nata tra i cittadini una sempre maggiore consapevolezza sull’importanza del verde pubblico e sulle attività sportive all’aria aperta. L’amore per la natura, unito alla volontà di offrire alle persone una nuova occasione per svolgere regolare attività fisica, ha portato alla nascita del progetto, firmato dal CUS Torino in collaborazione con Università degli Studi di Torino, Campus EDISU Piemonte, Fondazione Collegio Einaudi e con il patrocinio della Città di Torino. Torino OnMove è stato inoltre selezionato nell’ambito del bando “Muoviamoci” della Fondazione Compagnia di Sanpaolo.

A partire da questo mese, fino a giugno 2023, gli iscritti potranno scegliere tra numerose attività che si svolgeranno nei dieci parchi distribuiti su tutto il territorio cittadino:

  • Parco del Valentino
  • Parco della Pellerina
  • Parco Ruffini
  • Parco Piazza D’Armi
  • Parco Colonnetti
  • Parco Dora
  • Giardini Reali
  • Parco Mennea
  • Parco Sempione
  • Parco Crescenzio.

Le iscrizioni a Torino OnMove sono già aperte, l’abbonamento ha un costo di 10 euro al mese per ogni parco e comprende il tesseramento CUS con assicurazione inclusa, la partecipazione a tutte le attività del parco e un kit di benvenuto composto da marsupio, porta cellulare, sacca e telo in microfibra.

Le attività sportive si svolgeranno con cadenza bi/trisettimanale e varieranno dalle più tradizionali corse e camminate ad allenamenti a corpo libero, stretching, controllo della respirazione e molto altro. L’Università degli Studi di Torino fornirà inoltre ai singoli partecipanti che aderiranno al servizio una misura quantitativa dell’effetto che la pratica sportiva avrà sulle loro capacità fisiche. Sulla base di dati scientifici sarà perciò possibile rafforzare nei partecipanti la consapevolezza di quanto una modifica del proprio stile di vita possa migliorare radicalmente le capacità fisiche e la propria salute.

«Ringraziamo il presidente Riccardo D’Elicio e il CUS Torino per aver ideato il progetto Torino OnMove che permetterà ai torinesi – giovani e non – di poter fare sport all’aria aperta nei parchi cittadini a un prezzo accessibile e seguiti da professionisti. Dopo due anni difficili dovuti alla pandemia è sempre di più la voglia di ricominciare a fare attività fisica e, soprattutto, di ritornare alla normalità condividendo gli spazi disponibili nel verde dei parchi di tutta la città, dal centro alle periferie» hanno sottolineato gli assessori comunali allo Sport, Domenico Carretta, alle Periferie Carlotta Salerno e al Verde pubblico Francesco Tresso.

Per maggiori informazioni sul progetto: www.custorino.it/torino-on-move.

La locandina di OnMove
Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità

Trending