Seguici su

Salute

Confintesa: piena solidarietà al medico aggredito

Pubblicato

il

Il segretario provinciale di Confintesa sanità Torino Lippo Francesco esprimere piena solidarietà al medico aggredito ieri sera dopo essere uscito dal pronto soccorso.

L’aggressore, un uomo incappucciato armato di coltello, l’ha seguita fino in corso Racconigi, dove le ha intimato di consegnargli i soldi e la borsa.

La donna, una cinquantenne, ha provato anche a lottare per riprendersi la borsa e, dopo che il rapinatore è fuggito con la refurtiva, si è messa a urlare attirando l’attenzione dei passanti, finché qualcuno non ha chiamato il 112.

I carabinieri hanno fermato l’aggressore grazie alla precisa descrizione fornita dalla vittima. Si tratta di un italiano di 42 anni, con precedenti di polizia. L’uomo è finito in manette ed è stato messo ai domiciliari in attesa del processo per direttissima.

Casi come questi sono all’ordine del giorno, il segretario di Confintesa sanità Torino e il segretario generale di Confintesa sicurezza privata Gianluca Mennuti si sono incontrati per discutere le vicende e chiedere al prefetto di aumentare la sicurezza negli ospedali.

[zombify_post]

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità