Seguici su

Quartieri

Movida a Torino, arriva l’ordinanza che mette un freno alla baldoria

Per tutelare la quiete pubblica e il decoro urbano, la sindaca di Torino Chiara Appendino ha emesso un’ordinanza per il controllo della movida

Pubblicato

il

Mala movida a Santa Giulia
Il risultato di una notte di movida a Torino

Per assicurare il mantenimento del decoro urbano e la tutela delle quiete pubblica, è stata firmata ieri dalla Sindaca l’ordinanza che disciplina gli orari di somministrazione delle bevande alcoliche e superalcoliche in alcune aree delimitate della città. Il provvedimento dispone che, sino al 30 novembre 2021 – nelle giornate di giovedì, venerdì, sabato e prefestivi, dalle ore 24 alle ore 3 del giorno successivo – la somministrazione di bevande alcoliche o superalcoliche è ammessa unicamente all’interno dello spazio di somministrazione autorizzato e appositamente destinato al consumo dei prodotti e tramite servizio assistito al tavolo.

Le zone della movida interessate dal provvedimento

Le zone di Torino interessate dal provvedimento comprendono: via Giolitti ambo lati, via delle Rosine ambo lati, via Po ambo lati, piazza Vittorio Veneto, via Giulia di Barolo ambo lati, via Verdi ambo lati, via Roero di Cortanze ambo i lati, corso San Maurizio, Lungo Po Diaz, Lungo Po Cadorna; corso Regina Margherita, via Napione ambo i lati, corso San Maurizio; corso Regio Parco, corso Verona, Lungo Dora Firenze; corso Dante (ambo i lati), via Nizza, corso Vittorio Emanuele II, corso Massimo D’Azeglio.

La vendita e l’asporto di alcolici

Per quanto riguarda la vendita per asporto di alcolici e superalcolici restano valide anche le disposizioni previste dal vigente Regolamento di Polizia urbana e, in particolare, secondo quanto previsto dall’ articolo 44 ter (Tutela del riposo, della salute e della vivibilità urbana in determinate aree cittadine interessate da afflusso particolarmente rilevante di persone) dello stesso Regolamento in piazza Vittorio Veneto, San Salvario, Vanchiglia e Borgo Rossini il divieto alla vendita per asporto di alcolici e superalcolici è fissato a partire dalle ore 21:00.

Assicurare la tranquillità e il riposo dei residenti

Inoltre, l’Amministrazione comunale, al fine di assicurare la tranquillità e il riposo dei residenti, ha attivato le procedure amministrative obbligatorie per regolarizzare le chiusure alle ore 21:00 dei negozi di vicinato – a partire dal 22 luglio – nelle giornate di giovedì, venerdì, sabato e, accogliendo le richieste delle Associazioni di Categoria, le attività artigianali, quali, per esempio, gelaterie e pizza al taglio, potranno rimanere aperte fino alle ore 24.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *