Seguici su

Idee & Consigli

Il ruolo dell’amministratore di condominio: compiti e responsabilità

Compiti e responsabilità dell’amministratore di condominio

Pubblicato

il

Quando si abita in un condominio dove sono presenti molti appartamenti, la gestione comune della contabilità o la semplice convivenza con gli altri condomini può essere complicata, per questo si è soliti affidare la gestione dello stabile a un amministratore di condominio. In questo articolo vedremo nel dettaglio il ruolo dell’amministratore di condominio, soffermandoci soprattutto sui suoi compiti e responsabilità.

Amministratore di condominio: i principali compiti

Se si abita all’interno di un condominio dove sono presenti più di otto condomini, la legge ha previsto l’obbligo di nominare un amministratore, che può essere un soggetto singolo o un’azienda specializzata nella gestione di stabili. Per svolgere il ruolo di amministratore di condominio è necessario possedere dei requisiti personali e professionali, ad esempio è obbligatorio seguire un corso di formazione di almeno 72 ore e in seguito continuare con gli aggiornamenti. Chi svolge la professione di amministratore di condominio deve conoscere a fondo la normativa in materia di condomini, ma anche avere nozioni fiscali, urbanistiche e legali. I compiti dell’amministratore di condominio sono diversi e articolati, difatti vengono specificati anche nel Codice Civile e riguardano soprattutto la gestione e la fruizione degli spazi comuni, la ripartizione delle spese in base alle quote dei singoli condomini e la convocazione dell’assemblea condominiale. Tra gli altri compiti che svolge l’amministratore, troviamo la predisposizione del bilancio annuale, la supervisione degli interventi di manutenzione, il pagamento di eventuali fornitori e l’aggiornamento dei registri condominiali.

Responsabilità dell’amministratore

Oltre ad essere una figura chiave all’interno del condominio, l’amministratore ha anche delle responsabilità nei confronti dei condomini che gli hanno affidato la gestione e l’organizzazione dello stabile. La gestione finanziaria del condominio è una delle principali responsabilità dell’amministratore e se i condomini notano delle difformità o si accorgono di illeciti, possono decidere di revocare l’incarico e di richiedere addirittura un risarcimento dei danni. Uno dei compiti più delicati per l’amministratore di condominio, riguarda la sicurezza dello stabile, difatti ha il compito di verificare che siano rispettate le norme antincendio, verificando periodicamente che le uscite di sicurezza siano accessibili e che vi siano tutti i dispositivi in funzione per prevenire o limitare la propagazione delle fiamme. Nel caso di incidenti dovuti al mancato rispetto della normativa antincendio, l’amministratore può incorrere in sanzioni penali, anche molto gravi.
La stessa responsabilità penale ricade sull’amministratore anche nel caso di violazioni riguardanti la sicurezza degli impianti condominiali, ad esempio non vengono eseguiti controlli periodici da parte tecnici specializzati. Per chi è alla ricerca di un amministratore di condominio a Torino, è opportuno individuare una società che collabora con professionisti qualificati e aggiornati, pronti a risolvere qualsiasi tipo di problema o controversia.

A chi rivolgersi per i servizi di amministrazione condominiale

Se abitate a Torino e state cercando un amministratore qualificato e competente che si occupi della gestione ordinaria e straordinaria del vostro condominio, vi suggeriamo di rivolgervi alla società CB Amministrazioni, che da oltre 30 anni si occupa della sicurezza e della contabilità degli stabili a Milano e a Torino. I motivi per scegliere CB Amministrazioni per la gestione del condominio sono davvero molteplici, ma i più rilevanti sono l’affidabilità, la trasparenza e la puntualità, qualità che non sempre si trovano in chi si occupa della gestione di uno stabile. Tra i tanti servizi offerti dalla società, troviamo la gestione della contabilità, la convocazione di assemblee, la risoluzione delle controversie condominiali e l’accesso diretto a una rete di professionisti che si occupano di sicurezza e manutenzione degli stabili.

Il ruolo dell’amministratore di condominio è davvero fondamentale per gestire anche i più semplici problemi tra condomini o per garantire la sicurezza all’interno dello stabile, per questo è sempre opportuno individuare delle società qualificate e che abbiano maturato esperienza in questo settore.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending