Seguici su

Eventi

Torino si trasforma in Escape Room: partenza Piazza «Carlina»

Novanta minuti per risolvere indizi, partendo da Piazza Carlo Emanuele II e riscoprire l’altro volto di una Torino Magica

Pubblicato

il

TORINO – Nasce a Torino il lato oscuro, prima Escape Room all’aperto, per esplorare la città giocando. Ideata dalla società Wesen, propone un percorso di 1,5 km che si snoda nel centro storico da Piazza Carlo Emanuele II, più nota come Carlina. Novanta minuti alla ricerca di dettagli architettonici e storici, sui quali cittadini e turisti difficilmente posano lo sguardo.

Perché fermarsi in una stanza?

Tradizionalmente l’Escape Room è un luogo chiuso da cui è possibile uscire risolvendo alcuni enigmi in un determinato arco di tempo. «Ma perché fermarsi a una stanza quando si può avere un’intera città? Il lato oscuro è un urban escape room: abbiamo abbattuto gli spazi fisici per immergere i giocatori nella Torino Magica, consentendo loro di osservare la città con nuovi occhi e scoprire dettagli curiosi», spiega Marta Colangelo, fondatore di Wesen. «L’Urban Escape Room può diventare una nuova forma di marketing territoriale. Contestualizzando la storia può trasformarsi in strumento di educazione civica, sociale, scientifica», conclude Colangelo.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità