Squisitezze per tutti: l’Istituto Colombatto apre le porte a tutti i torinesi

Il dolce che cura. Un appuntamento da non perdere a sostegno della ricerca e dei pazienti ematologici1 min


500 shares

TORINO – Per il 3°anno consecutivo, AIL Torino e l’istituto Alberghiero Colombatto condividono il progetto Il dolce che cura con l’obiettivo di incrementare la consapevolezza dei giovani sui temi della solidarietà e raccogliere fondi a sostegno della ricerca scientifica e l’assistenza ai pazienti ematologici. Il progetto prevede due momenti, i cui i protagonisti saranno gli allievi dell’Istituto Colombatto e i cittadini torinesi. Il primo appuntamento, che si svolgerà giovedì 16 gennaio, è riservato agli studenti delle classi 4° e 5° dell’Istituto che, guidati dalla Dott.ssa Elena Vassallo del reparto di oncoematologia pediatrica del Regina Margherita, saranno sensibilizzati sulle malattie del sangue e l’importanza che rivestono la donazione di midollo osseo e di sangue nella lotta contro le leucemie, i linfomi e il mieloma.

Il dolce che cura. Sabato 18 gennaio. Istituto Colombatto

Il secondo evento, in programma sabato 18 gennaio a partire dalle ore 10.00 presso l’Istituto Colombatto in Via Gorizia 7, sarà aperto al pubblico composto dalle famiglie dei futuri allievi della scuola e da chiunque vorrà partecipare. Ai presenti saranno offerte prelibatezze dolciarie realizzate dagli studenti. Il ricavato della vendita dei dolci sarà interamente devoluto ad AIL Torino per il sostegno alle iniziative e ai progetti dell’Associazione.

Per Federica Galleano, Presidente di AIL Torino,«con progetti come questo ci poniamo l’obiettivo di aumentare la consapevolezza su ciò che chiunque, a qualunque età, anche fra i più giovani, può fare nel proprio piccolo nella lotta contro le malattie del sangue, elemento fondante della mission che AIL si è data fin dalla sua creazione».    

Cos’è l’AIL

L’AIL è l’Associazione Italiana contro le leucemie, i linfomi e il mieloma. Dal 1990 AIL Torino è a fianco del paziente oncoematologico e della sua famiglia, con i suoi servizi. I proventi delle campagne delle stelle, delle uova e delle altre iniziative vengono investiti sul territorio, a favore dei centri ematologici, attraverso l’erogazione delle borse di studio, del servizio di trasporto, dell’assistenza psicologica e del sostentamento di Casa AIL.


Ti piace? Condividilo con i tuoi amici

500 shares

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qual'è la tua reazione?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
2
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win
Scegli il formato
Immagine
Carica Foto o GIF
Storia
Testo formattato con possibilità di incorporamenti e immagini
Video
Inserisci video da Youtube, Vimeo or Vine Embeds
Meme
Carica la tua immagini e costruisci un meme
Sondaggio
Vota per dire la tua opinione
QUIZ
Aggiungi una serie di domande che verificano quanto ne sanno gli utenti di Torino Fan su determinati argomenti
Quiz personali
Aggiungi una serie di domande che rivelano lati nascosti della personalità
Lista
Il classico Internet Listicles
Elenco di classifiche
Chiedi voti per scegliere la lista migliore
Conto alla rovescia
Il classico internet countdown
Lista Aperta
Invia il tuo articolo e vota per la migliore presentazione
GIF
Carica una GIF animata
Audio
Inserisci Soundcloud or Mixcloud Embed