Seguici su

Eventi

Al Regina Margherita di Torino c’è la Giornata mondiale del Gioco

Per i bambini ricoverati in ospedale, per le famiglie e per tutti coloro che hanno a cuore la salute dei più piccoli, sabato 25 maggio all’ospedale Infantile Regina Margherita di Torino c’è la Giornata Mondiale del Gioco

Pubblicato

il

La Giornata mondiale del Gioco si tiene domani, sabato 25 maggio 2019 dalle ore 9:30 in poi, presso l’ospedale Infantile Regina Margherita di Torino. Laboratori espressivi e artistici in tutte le Sale gioco dell’ospedale a cura di Iter, in collaborazione con l’Associazione AmaranTo, Associazione Linea d’acqua con ‘L’angolo dell’arte POP UP’ e Fondazione Lene Thun Onlus con ‘Laboratorio di ceramica’.

Una giornata “animata”

Ad animare la Giornata saranno presenti i Principi, le Principesse e i Supereroi dell’Associazione NIDA, le Mascotte dell’Associazione DoctorCartoonOnlus e il Gruppo Scout AGESCI TO 55. L’attività sarà supportata dai Volontari delle Associazioni ABIO, AVO e UGI.

Perché è importante il gioco per i bambini

Il gioco è per un bambino prima di tutto un bisogno fisiologico, attraverso il quale entra in relazione col mondo, assimila esperienze e impara. Inoltre, è un diritto del bambino sancito dall’ONU e dalla Carta dei Diritti del bambino ospedalizzato. Non a caso, il tema della giornata Mondiale del gioco di quest’anno è proprio il diritto al gioco. In ospedale l’attività ludica è molto importante in quanto consente al bambino di esprimere le proprie paure, angosce e dolore. Infatti, egli non è in grado, come un adulto, di comunicare in maniera discorsiva i propri stati d’animo, distinguere il dolore fisico da quello mentale e raccontare a parole in modo preciso cosa prova, invece col gioco riesce a esprimersi e a comunicare.

Attività ludica garantita

Per i motivi appena detti, l’attività ludica in ospedale è garantita in tutte le sue forme nelle sale gioco di tutti i reparti in tutti i giorni della settimana e assicurata da operatori esperti in materia. La celebrazione di questa giornata da parte dell’ospedale pediatrico è pertanto un atto dovuto che va a rimarcare quanto lo stimolare la parte sana del bambino sia fondamentale per migliorare il processo di guarigione.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità