Seguici su

Economia - Regione

È ora di rimodernare gli alloggi: arrivano i fondi dalla Regione Piemonte

Arrivano dalla Regione 85 milioni di euro per rendere efficienti energeticamente gli alloggi in Piemonte. Tutti i dettagli

Pubblicato

il

Efficienza energetica in Piemonte
Il programma "Sicuro, verde e sociale" presentato da Cirio e Caucino - Credit: Regione Piemonte

La Regione fa sapere che sono in arrivo in Piemonte 85,4 milioni di euro per l’efficientamento energetico di 1.914 alloggi di edilizia residenziale.

Si tratta di risorse che attingono al fondo complementare del Pnrr destinato al programma “Sicuro, verde e sociale”, presentate dal presidente della Regione Alberto Cirio e dall’assessore alla Casa Chiara Caucino.

«Un finanziamento fondamentale per dare un impulso decisivo a questo settore e rendere gli alloggi sempre più confortevoli e adatti alle necessità degli assegnatari – hanno sostenuto Cirio e Caucino – a fronte di un piano che ha visto la preziosa collaborazione dei Comuni, che hanno risposto al bando in 88, e delle 3 Atc».

«La casa – ha aggiunto Cirio – è un diritto inalienabile, e siamo convinti che solo con una collaborazione con tutti i soggetti coinvolti si possa arrivare a garantirlo. Quest’anno anche la Regione cambierà casa e si trasferirà nel grattacielo, e auspico che i piemontesi che ne hanno bisogno trovino la loro giusta situazione abitativa».

L’obiettivo del Pnnr è la sostenibilità ambientale degli edifici, e per raggiungerlo sono stati fissati paletti precisi come il risparmio del 35% del consumo medio ad alloggio oggetto di intervento con relativo incremento minimo di 2 classi energetiche. Sono compresi anche la razionalizzazione degli spazi, compresi gli interventi di frazionamento e ridimensionamento, la valorizzazione delle aree verdi, operazioni di acquisto di immobili da destinare alla sistemazione temporanea degli assegnatari di alloggi.

L’assessore Caucino ha poi annunciato, a seguito di questa prima parte di interventi, il cui piano di finanziamento dovrà essere approvato dal Ministero entro marzo e i cui lavori dovranno concludersi nel 2026, una seconda parte per altri 2.000 alloggi per una cifra intorno ai 99 milioni.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità