Seguici su

Economia

Bonus Covid, al via i pagamenti

Il resto verrà pagato solo quando «il Governo manterrà le promesse»

Pubblicato

il

TORINO – La Regione Piemonte dà via libera al pagamento dei primi due terzi del cosiddetto Bonus Covid, destinato al personale del Comparto sanitario impegnato nell’emergenza Coronavirus. L’accordo tra l’assessorato regionale alla Sanità e le rappresentanze sindacali del Comparto è stato aggiornato questo pomeriggio, dopo che i rilievi del Ministero dell’Economia e Finanze avevano di fatto impedito al Piemonte e alle altre Regioni che hanno premiato i lavoratori della Sanità di procedere con il Bonus.

Arriva il Bonus Covid

«Il Governo non ha impugnato la legge regionale per l’assegnazione delle risorse aggiuntive – afferma l’assessore alla Sanità, Luigi Icardi – ma per pagare non basta, perché il parere della Ragioneria dello Stato espone le Regioni a possibili contestazioni in sede contabile. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ci ha promesso il suo impegno per superare il cortocircuito interpretativo, uno stallo che ha preso in mezzo le Regioni penalizzando i lavoratori».

Il saldo appena il Governa avrà prodotto una norma risolutiva

«Regione e sindacati del Comparto – aggiunge – stanno dalla stessa parte. Inizieremo a pagare la quota non esposta a obiezioni e procederemo con il saldo non appena il Governo avrà prodotto una norma risolutiva».     Nella busta paga di settembre dei destinatari del Bonus arriveranno così 27,5 milioni a fronte dei 41 previsti. Ancora da chiudere invece l’accordo con i sindacati della Dirigenza (medici e dirigenti), che non avevano firmato l’intesa.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità