Seguici su

Cronaca Live

Vendeva sigarette elettroniche coltivando marijuana. Arrestato dai carabinieri

I controlli antidroga dei carabinieri: vendeva sigarette elettroniche in negozio ma nel magazzino sul retro produceva e stoccava marijuana, un arresto e sequestrati 24 kg di marijuana

Pubblicato

il

Spaccio droga a Torino
La marijuana sequestrata dai carabinieri

TORINO – Nel quartiere Barriera Milano, un uomo vendeva sigarette elettroniche in negozio ma nel magazzino sul retro produceva e stoccava marijuana. Aveva trasformato il suo deposito in una serra artigianale per la produzione intensiva di droga. Un commerciante italiano di 59 anni, incensurato, domiciliato in provincia di Torino, è stato arrestato.

I carabinieri della Stazione di Castiglione di Torinese hanno saputo dell’attività parallela del commerciante e hanno perquisito il negozio e il magazzino, che ha portato all’arresto dell’uomo, al sequestro di una serra artigianale (lampade, ventole e termometri), di 53 piante di marijuana, di 24 kg della stessa sostanza già essiccata e imbustata in 58 buste, di un bilancino di precisione e di tutto il necessario per il confezionamento della droga. In caserma, l’uomo ha dichiarato che la marijuana nelle buste è legale ed è di libera vendita. Il pubblico ministero ha disposto l’analisi della sostanza. L’uomo è stato arrestato e collocato ai domiciliari.

Alcune delle serre artigianali per la produzione di marijuana
Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *