Seguici su

Cronaca Live

Torino, tenta di uccidere a coltellate un uomo a Borgo Dora

Aggressione con coltello e sega di metallo in Borgo dora, l’autore fermato e arrestato dalla Polizia di Stato per tentato omicidio. I fatti

Pubblicato

il

Tentato omicidio a Borgo Dora

TORINO – Nel tardo pomeriggio di ieri, domenica 14 giugno, personale della Squadra Volante, insieme agli agenti del commissariato Dora Vanchiglia, sono intervenuti in via Borgo Dora in seguito alla segnalazione di una violenta lite in corso tra due soggetti stranieri, i cui motivi sono al vaglio degli inquirenti.

Un uomo sanguinante a terra

Giunti sul posto, i poliziotti trovano un uomo disteso a terra, sanguinante. La persona presenta due evidenti ferite da taglio, la prima all’altezza del costato destro; la seconda sull’addome.
È poi la stessa vittima a indicare agli agenti la direzione di fuga dell’aggressore. L’uomo, cittadino somalo di 25 anni, viene poi rintracciato e fermato in piazza della Repubblica (Porta Palazzo), con mani e vestiti ancora sporchi di sangue. Gli agenti appurano che il venticinquenne pochi istanti prima aveva avuto una violenta lite con il ferito, culminata poi con l’accoltellamento di quest’ultimo.

Le armi dell’aggressione

Poco dopo, gli agenti di Polizia, trovano occultati sotto dei veicoli in sosta un coltello a serramanico lungo 15 cm, sporco di sangue e una sega da taglialegna della lunghezza di 175 cm, arnese brandito dall’accusato quando si era allontanato dal luogo dell’aggressione.

La sega ritrovata dalla polizia
La sega ritrovata dalla polizia

La vittima in ospedale

Dopo i primo soccorsi, la vittima dell’accoltellamento viene portata in codice rosso all’ospedale Giovanni Bosco. Qui è stata sottoposta a operazione chirurgica, con prognosi riservata. Il cittadino somalo, con diversi precedenti di Polizia, è stato arrestato per tentato omicidio.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità