Seguici su

Cronaca Live

Spari contro il bus a Torino, carabinieri identificano e denunciano coppia

Sulla vicenda degli spari contro il bus della GTT a Torino, carabinieri denunciano una coppia. Sequestrata pistola ad aria compressa, era sotto il cuscino dell’uomo

Pubblicato

il

Carabinieri Torino
Denunciata coppia per gli sparti contro il bud Gtt a Torino

È stata identificata la coppia che domenica scorsa, a Torino, ha sparato con una pistola ad aria compressa contro un autobus in corso Rosselli, all’altezza della rotonda di corso Duca degli Abruzzi. I carabinieri della stazione Borgo San Secondo e del Nucleo Operativo Torino San Carlo hanno denunciato per danneggiamento aggravato e interruzione di pubblico servizio un uomo di 36 anni e una donna di 29, residenti in provincia di Asti.

I militari dell’Arma hanno sequestrato una pistola ad aria compressa, con caricatore inserito e priva di tappo rosso, nascosta sotto il cuscino della camera da letto dell’uomo, 1.500 pallini in metallo per armi ad aria compressa, una carabina ad aria compressa calibro 4.5 e un mirino ottico di precisione.

Secondo gli investigatori, la pistola sequestrata potrebbe essere l’arma utilizzata per sparare contro il bus, dopo che c’era stata una discussione con l’autista perché l’auto dei due, parcheggiata in seconda fila, aveva bloccato il bus.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità