Seguici su

Cronaca Live

Rogo nel Torinese: ancora chiuse 8 scuole e resta la zona rossa

Dopo l’incendio a Beinasco resta ancora alta l’attenzione per le conseguenze, il sindaco Cannati ha prorogato le misure di sicurezza

Pubblicato

il

incendio bussoleno
Resta alta l'attenzione dopo l'incendio di Beinasco - Immagine di repertorio

Resta ancora alta l’attenzione per le conseguenze dell’incendio scoppiato domenica in un capannone di materie plastiche a Beinasco, nel Torinese, dove il sindaco Daniel Cannati ha dunque deciso di prorogare le misure di sicurezza.

«A seguito di un confronto con il Centro Operativo Comunale – annuncia sui social – ho deciso di prorogare per l’intera giornata di domani l’ordinanza sulle misure precauzionali legate all’incendio di domenica».

Oggi resteranno dunque ancora chiuse le otto scuole già interessate dal provvedimento ed è confermato «il divieto di residenza e delle attività lavorative all’area già identificata nel raggio di circa 400 metri dall’incendio».

Il sindaco spiega che «i rilevamenti di Arpa nella giornata di oggi confermano la necessità di rimanere vigili e di mantenere queste restrizioni, ma non evidenziano nuove situazioni di criticità legate agli inquinanti presenti nel tetto della fabbrica. Le rilevazioni nelle zone di Borgaretto e Borgo Melano – rassicura – sono al di sotto della soglia di attenzione e pertanto non è necessario intervenire sulle chiusure scolastiche». Cannata esprime poi la sua vicinanza «e quella di tutta l’amministrazione a tutte le famiglie coinvolte».

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità

Trending