Seguici su

Cronaca Live

Piemonte, si finge presidente onlus per truffare anziani

L’uomo era riuscito a farsi nominare unico erede di un anziano e aveva stipulato un’assicurazione sulla vita per 270 mila euro

Pubblicato

il

polizia piemonte
Immagine su Licenza Creative Commons - Crediti: Alessandro Ambrosetti

ASTI – Circonvenzione di incapace, calunnia e autoriciclaggio, ai danni di anziani, sono i reati dei quali è accusato un 46enne arrestato dalla Polizia giudiziaria della procura di Asti. Le indagini che andavano avanti dal 2020 sono partite dalla denuncia del figlio di una delle vittime, secondo cui l’anziano e malato genitore, deceduto nel dicembre 2019, era stato plagiato dall’uomo che si sarebbe impadronito di gran parte del suo patrimonio.

La truffa

Dopo aver conosciuto l’anziano, l’arrestato si era offerto di assisterlo con la sedicente Onlus Associazione Europea Diritti Persone Disabili di Asti, risultata inesistente. Con vari inganni, tra cui la promessa di istituire un premio a suo nome per bambini disabili, era riuscito a farsi nominare erede universale, incassando assegni di importo considerevole, con la complicità di altre persone tra cui la moglie. Uno degli assegni era servito a stipulare una polizza sulla vita dell’anziano con un premio di 270 mila euro a favore dell’arrestato, che si fingeva presidente della inesistente onlus. Una volta ottenuta la procura e la nomina ad erede universale, Lombardi aveva lasciato l’anziano negli ultimi giorni di vita in pessime condizioni igieniche sanitarie.

La decisione del GIP  

Il GIP, Francesca Di Naro, ha disposto, su richiesta del PM Gabriele Fiz, il sequestro di circa 150 mila euro e di immobili ricevuti in eredità, nonché del sito internet e del profilo Facebook dell’Associazione Europea Diritti Persone Disabili.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità