Seguici su

Cronaca Live

I No Vax scatenati contro Beppe Grillo e il “patto della vergogna”

Vaccini, i No Vax contro Grillo a Torino: striscione davanti al Teatro Colosseo che ospita lo spettacolo

Pubblicato

il

Gli antivaccinisti, o No Vax, se la prendono con il leader del M5S, Beppe Grillo che, secondo loro, ha perso la memoria e firma il cosiddetto patto della vergogna. La protesta nei confronti del comico genovese prende forma con uno striscione comparso davanti al Teatro Colosseo di Torino che ospita lo spettacolo “Insomnia”. «Grillo non ricorda e firma il patto della vergogna. Menzomnia», questo il testo scritto sullo striscione, comparso ieri sera davanti al Teatro Colosseo di Torino. A esporre lo striscione  è un gruppo di genitori No Vax, che denunciano «le menzogne e la mala fede di Grillo in materia di vaccini e di libertà di cura».

Un volantino esplicito anti Grillo

I manifestanti antivaccinisti hanno anche distribuito un volantino in cui si legge che «Più che di “Insomnia” Grillo sembra soffrire di amnesia. Fino a qualche anno fa, nei suoi spettacoli, i vaccini venivano messi in discussione per sicurezza ed efficacia e le multinazionali del farmaco venivano accusate delle peggiori nefandezze. Poi, il 10 gennaio, Grillo, che diceva “mai con il PD”, ha sottoscritto il famigerato “patto trasversale per la scienza” firmato anche da Matteo Renzi e Roberto Burioni».

Anche il dissidente del M5S

Tra i manifestanti No Vax c’era anche l’ex consigliere M5S di Venaria, Stefano Balocco, che si era già dimesso nel 2016. «Il movimento ormai è diventato verticistico e il ricorso alla piattaforma Rousseau per la base è ormai una forma – ha commentato Balocco – Grillo ha venduto il Movimento alla Casaleggio».

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending