Seguici su

Cronaca Live

Green Pass: «criminali senza alcun tipo di giustificazione. Il Piemonte dice No alla violenza

Manifestazioni in tante località della regione dopo l’attacco durante la manifestazione dei No Green Pass. Le dure parole della sindaca di Torino, Appendino

Pubblicato

il

scontri corteo
Scontri manifestanti No Green Pass a Roma - Immagine rappresentativa

Torino, Biella, Alessandria: il Piemonte si mobilita in segno di solidarietà alla Cgil dopo l’attacco avvenuto a Roma nel corso di una manifestazione dei No Green Pass. Davanti alle sedi territoriali del sindacato si sono svolte manifestazioni che hanno assunto anche le forme dell’iniziativa antifascista.

La sindaca di Torino, Chiara Appendino, ha definito gli autori delle violenze «criminali senza alcun tipo di giustificazione e al di là di ogni ragionevole comprensione».

Stefano Lo Russo, candidato a sindaco del capoluogo piemontese per il centrosinistra, ha denunciato «l’onda strisciante nel Paese di una destra eversiva che sta cavalcando la rabbia di tante persone», mentre Paolo Damilano, candidato per il centro destra, ha fatto presente che «l’attacco al sindacato è un attacco contro tutti, perché la violenza non può mai essere accettata sotto nessun tipo di forma».

Alessio Ferraris, segretario generale di Cisl Piemonte, ha portato la solidarietà alla Cgil e ha annunciato una manifestazione del sindacato confederale il 16 maggio 2022 a Roma.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità