Gli “indifferenti” del Covid a Torino: chiusi tre esercizi commerciali

A Torino c’è chi è indifferente all’aumento di contagi e alle nuove norme di contenimento del virus stabilite dal Dpcm. Il blitz della polizia chiude e sanziona per 23.500 euro tre esercizi commerciali2 min


9 shares

TORINO – In città c’è chi è indifferente all’aumento di contagi da Covid che si stanno verificando in queste ultime settimane. Allo stesso modo, incuranti delle prescrizioni, ripetono violazioni della normativa in materia di alcolici e norme anti-contagio. Interviene il Prefetto di Torino.

Il blitz della Polizia e gli esercizi commerciali chiusi

Nella giornata di ieri, la Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Torino ha notificato i provvedimenti prefettizi di sospensione per tre esercizi pubblici.
Nel primo dei tre locali, in via Rossini 1, personale della PAS aveva riscontrato nel mese di agosto la vendita per asporto di bevande alcoliche e superalcoliche oltre le ore 24.00. Già in due diverse occasioni, lo scorso anno gli agenti della Polizia Municipale e della Polizia di Stato, avevano contestato la medesima violazione al titolare, un cittadino quarantenne originario del Bangladesh. Ancora, nel mese di settembre c.a. il gestore è stato sanzionato per non aver impedito la formazione di assembramenti all’ingresso e in prossimità del locale e per aver somministrato bevande alcoliche a due soggetti minori di anni diciotto.

Tali eventi erano stati alla base del provvedimento di chiusura dell’esercizio per cinque giorni disposto dal Questore di Torino. Per tutti questi motivi il Prefetto di Torino ha disposto la sospensione dell’esercizio per 15 giorni ed elevato una sanzione pecuniaria di 7.500 euro.

Per quanto concerne, invece, due esercizi commerciali situati in via Giulia di Barolo 23 e in via Nizza 7 i due titolari, cittadini bengalesi di 34 e 33 anni, già nel 2019 e nei primi mesi di quest’anno hanno somministrato bevande alcoliche dopo la mezzanotte. La reiterazione delle violazioni, e la costante indifferenza alle prescrizioni di legge, ha indotto il Prefetto di Torino a sospendere per 30 giorni l’attività di entrambi gli esercizi, sanzionandoli altresì per 8.000 euro ciascuno.

Sostieni Torino Fan

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Torino Fan lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal

Ti piace? Condividilo con i tuoi amici

9 shares

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scegli il formato
Immagine
Carica Foto o GIF
Storia
Testo formattato con possibilità di incorporamenti e immagini
Video
Inserisci video da Youtube, Vimeo or Vine Embeds
Meme
Carica la tua immagini e costruisci un meme
Sondaggio
Vota per dire la tua opinione
QUIZ
Aggiungi una serie di domande che verificano quanto ne sanno gli utenti di Torino Fan su determinati argomenti
Quiz personali
Aggiungi una serie di domande che rivelano lati nascosti della personalità
Lista
Il classico Internet Listicles
Elenco di classifiche
Chiedi voti per scegliere la lista migliore
Conto alla rovescia
Il classico internet countdown
Lista Aperta
Invia il tuo articolo e vota per la migliore presentazione
GIF
Carica una GIF animata
Audio
Inserisci Soundcloud or Mixcloud Embed