Seguici su

Covid 19

Positivo al Covid? Il test di fine isolamento è gratis

Dal 17 gennaio in Piemonte il tampone per la fine isolamento da positività sarà gratuito. Vaccini: da oggi accesso diretto over 80 e prenotazione under 50

Pubblicato

il

Covid-19 test
Tamponi fine isolamento gratuiti in Piemonte

In Piemonte, dal 17 gennaio, per uscire dall’isolamento e dalla quarantena da positività al Covid il tampone sarà gratuito. Lo ha deciso la Regione, con una delibera che sarà approvata in Giunta lunedì prossimo e renderà gratuiti tutti i tamponi necessari per riprendere la normale vita sociale, inclusi quelli antigenici rapidi eseguiti nelle farmacie e nelle strutture private. La decisione è emersa durante la lunga riunione di ieri dell’Unità di crisi regionale, nel primo giorno di ripartenza della scuola dopo le vacanze di Natale.

Le vaccinazioni

Da oggi è al via l’accesso diretto alla vaccinazione per le prime dosi degli over 80, e per tutte le dosi di coloro che rientrano nelle professioni con obbligo vaccinale: personale sanitario, personale scolastico e universitario e forze dell’ordine. Accesso diretto anche per coloro che hanno il Green pass in scadenza nelle 72 ore successive. Sempre oggi, sono al via le preadesioni sul portale anche per le prime dosi degli under 50, per i quali il Governo ha previsto a partire dall’8 gennaio l’obbligatorietà del vaccino anti Covid.

I casi, le cure e l’ospedalizzazione

Nonostante un numero di positivi più alto rispetto alle ondate precedenti, si sta registrando un livello di ospedalizzazione notevolmente più contenuto. Un risultato frutto della campagna vaccinale, ma anche della capacità di curare a domicilio i pazienti meno gravi. Dai dati Aifa il Piemonte risulta infatti al secondo posto in Italia dopo il Lazio per l’uso degli anticorpi monoclonali: 475 richieste le nell’ultima settimana, e 2.130 quelle complessive.

«Insieme al protocollo delle cure domiciliari e ai vaccini – affermano il governatore Alberto Cirio e l’assessore Luigi Icardi – gli anticorpi monoclonali forniscono al Piemonte un’arma in più contro Covid-19 nella fase precoce. Si tratta di una cura da praticare in un ambulatorio specializzato o in ospedale, ma l’aspetto fondamentale rimane la corretta e tempestiva interazione tra il sistema di medicina territoriale e gli ospedali. Una strategia che in Piemonte sta dando risultati molto incoraggianti e in cui abbiamo creduto fin dall’inizio».

Sul fronte degli antivirali, venerdì scorso è iniziato l’uso delle 739 confezioni del Molnupiravir della Merck. La pillola viene prescritta ai soggetti maggiorenni colpiti dal Covid ritenuti più a rischio di sviluppare una forma grave.

Per alleggerire la pressione ospedaliera, la Regione ha poi raccolto la disponibilità di circa 500 posti per la degenza ordinaria nelle strutture private del territorio, con cui verrà siglato in settimana un protocollo di collaborazione. «Siamo ancora in guerra, il virus ci preoccupa – afferma Pietro Presti, consulente strategico di Cirio per l’emergenza Covid – ma le scuole hanno riaperto oggi, e non era scontato. Martedì prossimo faremo il punto su contagi e quarantene: abbiamo dato indicazione di concentrare i tamponi dove servono, soprattutto per velocizzare l’uscita dalle quarantene e permettere così il più possibile la didattica in presenza».

I dati di ieri riportano 8.571 nuovi casi positivi, pari al 13,5% dei 63.530 tamponi eseguiti, di cui 56.456 antigenici. Il totale dei casi positivi sale così a 609.625. In crescita i ricoveri ordinari, che sono attualmente 1.854 (+121 rispetto a ieri), in lieve calo quelli nelle terapie intensive, che sono 140 (-5 rispetto a ieri). I decessi comunicati sono 13, di cui 7 di ieri, per un totale di inizio pandemia di 12.178 morti.

1 Commento

1 Commento

  1. moreno

    11 Gennaio 2022 at 15:26

    Slave.
    Ci sono notizie relative a quando/dove si potrà effettuare questto vaccino?
    https://www.aifa.gov.it/-/aifa-approva-vaccino-nuvaxovid

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità