Seguici su

Cronaca Live

Carabinieri arrestano 4 persone e chiudono un ristorante per violazione delle norme anti Covid

I controlli sul territorio da parte dei carabinieri portano all’arresto di quattro persone e alla chiusura di un bar per violazione delle norme anti Covid

Pubblicato

il

Sequestri dei carabinieri
La droga sequestrata dai Carabinieri di Venaria

​TORINO – Durante i servizi di controllo del territorio disposti dal Comando Provinciale, i carabinieri hanno arrestato quattro persone per estorsione, detenzione a fini di spaccio di stupefacenti e rissa. Chiuso anche un ristorante per inosservanza delle norme anti Covid.

Estorceva soldi per comprarsi la droga

A Leinì, nell’hinterland torinese, è finito in manette un uomo di 38 anni che estorceva denaro a un conoscente per comprare droga. L’uomo, tossicodipendente, ha in più occasioni preteso, dietro minacce, piccole somme di denaro che poi utilizzava per acquistare dosi di stupefacente. La vittima, dopo l’ennesima richiesta estorsiva, si è rivolta ai carabinieri che hanno bloccato l’estorsore durante la consegna dei soldi.

La droga e la coltivazione in casa

A Venaria Reale i militari della locale Compagnia, in collaborazione con il Nucleo Cinofili Carabinieri di Volpiano, hanno rinvenuto nell’appartamento di un ragazzo di 23 anni, 68 grammi di droga, tra marijuana e hashish e una serra per ambienti casalinghi contenente tre piantine di marijuana. Nell’ambito della stessa operazione è stato denunciato un uomo di 44 anni per il possesso di 13 grammi di hashish.

Una rissa nel bar

A Torino, nel corso di specifico servizio a largo raggio effettuato dalla Compagnia Torino Oltre Dora nell’area Nord della città, le gazzelle dell’Arma sono intervenute nei pressi di una caffetteria ubicata nel quartiere Aurora dove hanno bloccato due cittadini albanesi che stavano dando vita a una violenta rissa utilizzando per picchiarsi anche una staffa in ferro.

Il ristorante chiuso

In piazza Rebaudengo è stato chiuso per cinque giorni un ristorante e il proprietario sanzionato amministrativamente in quanto i clienti consumavano seduti nei locali interni. Un altro esercizio pubblico, in via Ceresole, è stato sanzionato per la mancata esposizione dei prezzi degli alimenti in vendita.

Infine, sono stati segnalati alla Prefettura quali assuntori di stupefacenti due giovani trovati in possesso di alcuni grammi di droga.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità