Seguici su

Cronaca Live

Armato di coltello rapina un negozio, arrestato mentre scappa

Un uomo rapina un negozio con un coltello. Arrestato dalla polizia municipale mentre scappa inseguito dal proprietario

Pubblicato

il

Rapina in un negozio a Torino
Rapina armato di coltello in un negozio a Torino

TORINO – Lunedì pomeriggio intorno alle 13:45, mentre stava transitando in via Bologna per ragioni di servizio, un agente del Reparto Radiomobile della Polizia Municipale è stato chiamato a gran voce da alcune persone che lo informavano che un uomo, armato di un coltello, aveva appena rapinato un negozio e che il titolare del dell’esercizio si era lanciato all’inseguimento del ladro.

Braccato e bloccato

L’agente ha immediatamente chiesto rinforzi via radio e subito dopo, individuato il ladro e il suo inseguitore, si è recato in aiuto di quest’ultimo nel tentativo di bloccare il fuggitivo. Sentendosi braccato, il ladro ha aperto la portiera del lato passeggero di un’auto ferma allo stop, ma il conducente, spaventato dall’intrusione, ha accelerato improvvisamente, lasciandolo a terra disorientato e facile preda dell’agente e degli altri inseguitori che lo hanno prontamente disarmato e bloccato fino all’arrivo dei rinforzi della Polizia Municipale.

Il rapinatore e i fatti

Il ladro, un italiano di 30 anni con numerosi precedenti penali, è stato accompagnato nelle camere di sicurezza del Comando di via Bologna e successivamente tratto in arresto per rapina con l’aggravante prevista per l’uso di un’arma e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, posto agli arresti domiciliari.

Sentiti alcuni testimoni e le parti lese, si è appurato che l’uomo, all’interno dell’esercizio commerciale, ha trovato solo la moglie del titolare e, minacciandola con il coltello puntato, ha sottratto 300 euro dal registratore di cassa. Subito dopo è sopraggiunto il marito della donna che ha tentato di bloccare l’uscita al malvivente. Per aprirsi una via di fuga, il ladro ha sferrato due fendenti verso l’addome del titolare del negozio che, per evitare il peggio, ha dovuto lasciarlo passare. Il successivo inseguimento e il tempestivo arrivo dell’agente della Polizia Municipale hanno consentito l’arresto e il recupero della refurtiva.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità