43enne maltratta la propria compagna di 19 anni alla fermata della metro. Interviene la polizia

Prende per i capelli la sua compagna 19enne e la scaraventa contro il muro. L’uomo era già stato segnalato dalla polizia per atti persecutori nei confronti dell’ex fidanzata. I dettagli della vicenda 1 min


519 shares

Sono circa le 20 in p.zza XVIII dicembre quando gli agenti del commissariato Barriera Milano intervengono su segnalazione di alcuni cittadini che riferiscono di aver visto un soggetto trattenere per i capelli una ragazza contro il muro. Alla vista degli agenti l’uomo, un cittadino italiano di 43 anni, cerca di allontanarsi ma viene immediatamente bloccato dai poliziotti. Il quarantatreenne poco prima, aveva cercato di impedire alla propria compagna, una giovane donna italiana di 19 anni, di prendere la metropolitana per raggiungere la casa del padre.

Una lite animata

Dopo una lite animata, il compagno la scaraventa contro il muro della scalinata della metro, minacciando che se si fosse allontanata le conseguenze sarebbero state gravi. Un passante che nel frattempo assiste alla scena, tenta di liberare la ragazza dalla presa dell’uomo che, innervosito, gli rivolge pesanti minacce. La diciannovenne, approfittando di un momento di distrazione del quarantatreenne, prova allora a raggiungere la metropolitana ma viene raggiunta dall’uomo che inizia nuovamente a strattonarla.

Già fermato per atti persecutori

Nel corso degli accertamenti svolti in Questura, gli agenti scoprono che l’uomo già nel 2017 viene fermato per atti persecutori nei confronti della fidanzata dell’epoca; nel maggio dello scorso anno invece è destinatario di un ammonimento del Sig. Questore ad astenersi da qualsiasi atteggiamento violento nei confronti della compagna, mentre a giugno viene tratto in arresto per atti persecutori. Scattate nuovamente le manette per il quarantatrenne.

Sostieni Torino Fan

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Torino Fan lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal

Ti piace? Condividilo con i tuoi amici

519 shares

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *