Seguici su

Negozi da paura

Torino, polizia municipale sequestra 53 confezioni di carne e pesce mal conservati

Alimenti in cattivo stato di conservazione a Torino: la polizia municipale sequestra carne, pesce e patate in un negozio

Pubblicato

il

Carne e pesce mal conservati
Gli alimenti mal conservati sequestrati dalla Polizia Municipale

Alimenti in cattivo stato di conservazione a Torino. In particolare, prodotti alimentari surgelati all’interno di un frigorifero spento dalla sera prima sono stati ritrovati dagli agenti del Comando Territoriale VI – Barriera di Milano, Regio Parco, Barca, Bertolla, Falchera, Rebaudengo – durante un controllo sul territorio per la tutela del consumatore.

Il negozio con gli alimenti mal conservati

L’autore dell’inosservanza delle regole sulla conservazione degli alimenti è il titolare di un minimarket di via Scarlatti, un ventinovenne originario del Bangladesh, sorpreso ieri mattina a vendere carne, patate fritte, piselli e pesce mal surgelati, conservati all’interno di un frigo che, a giudicare dallo stato di consistenza al tatto dei prodotti, doveva essere spento almeno dal giorno precedente.

Denunciato il proprietario

L’uomo è stato denunciato in stato di libertà per la violazione dell’art. 5 lett. b Legge 283/62, per aver detenuto ai fini della vendita prodotti alimentari senza aver osservato tutte le prescrizioni dirette a prevenire l’alterazione del prodotto e i pericoli per il consumatore. In totale, gli agenti hanno posto sotto sequestro 53 confezioni di alimenti (carne, pesce e patate fritte).

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità