Seguici su

Negozi da paura

Blatte, larve e sporcizia nel locale a Torino: chiuso e multa per oltre 22mila euro

A seguito dei controlli negli esercizi commerciali a San Salvario, la Polizia scopre un locale in raccapriccianti condizioni igieniche e sanitarie: immediata la chiusura, denuncia e multa salata per il titolare

Pubblicato

il

Chiusura locale in via Madama Cristina
Chiusura locale in via Madama Cristina

Agenti del Commissariato Barriera Nizza della Polizia di Stato, insieme ad agenti della Polizia Municipale Sezione 8 San Salvario e a unità dell’ASL.TO1 S.I.A.N. hanno controllato un’attività commerciale sita in via Madama Cristina 62/C, scoprendo cose raccapriccianti.

Blatte, larve e sporcizia diffusa

Nel corso dell’ispezione, è stata riscontrata diffusa sporcizia accumulata nel tempo e la presenza di larve e blatte, morte e vive, anche in prossimità di alimenti. Lo stato dei locali presentava carenze igieniche, con la presenza di muffe, ragnatele e scarti di lavorazione sui pavimenti. Alla luce dei riscontri, l’unità immobiliare e i macchinari presenti sono stati sottoposti a sequestro penale.

Le raccapriccianti condizioni igieniche del locale

Chili di alimenti in cattivo stato di conservazione

Contestualmente sono stati sequestrati 43 chili di alimenti in cattivo stato di conservazione: 35 di farina e 8 di prodotti da forno. La Polizia Municipale, per le diverse violazioni amministrative accertate, ha elevato sanzioni per 22.700 euro. Personale dell’ASL S.I.A.N., invece, a causa delle irregolarità igienico-sanitarie ha intimato la chiusura immediata dell’attività fino al completo rispristino degli ambienti con la conseguente sanzione di 1.000 euro. Il titolare dell’esercizio è stato deferito all’autorità giudiziaria in stato di libertà per la cattiva conservazione del cibo.

Altre attività controllate e multate

Nel corso dell’attività, la Polizia Municipale ha controllato altre tre attività commerciali ubicate in via Nizza. Due di queste sono state sanzionate, nella misura di 400, euro per le inosservanze dei protocolli di sicurezza anti Covid, un terzo locale, a causa dell’apertura abusiva, è stato sanzionato per oltre 5.000 euro.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità