Seguici su

Ambiente e Natura

Si parte con la bonifica di 16 siti inquinati in Piemonte, di cui 6 nel Torinese

La Regione dà il via libera alla bonifica ci sedici siti inquinati in Piemonte, tra cui cinque in provincia di Torino e uno in città. Ecco come e dove

Pubblicato

il

Siti inquinati in Piemonte
Siti inquinati in Piemonte, al via la bonifica - Immagine rappresentativa

La Regione Piemonte informa che con quasi 7 milioni di euro si potranno effettuare la bonifica e il ripristino ambientale dei primi 16 siti “orfani” del Piemonte, ovvero quelli potenzialmente inquinati per i quali o non è stato possibile individuare i responsabili oppure, se individuati, essi non hanno provveduto ad avviare o concludere gli interventi previsti.

La Giunta regionale ha approvato lo schema di accordo con il Ministero per la Transizione ecologica per l’assegnazione dei finanziamenti nell’ambito del programma nazionale di bonifica definito con il decreto del 29 dicembre 2020.

Al termine della ricognizione svolta nei mesi scorsi dai settori tecnici regionali e della successiva individuazione di quelli rispondenti ai criteri di cantierabilità con priorità agli indici di rischio più alti, è stato stilato un elenco che comprende 6 siti in provincia di Torino, 3 in provincia di Alessandria, 3 in provincia di Cuneo, 3 in provincia di Novara e 1 a Vercelli.

«Con queste prime risorse riusciamo a bonificare siti abbandonati da tanto e troppo tempo – commentano il presidente Alberto Cirio e lassessore regionale all’Ambiente Matteo Marnati – Riportiamo alla vita e nella disponibilità di cittadini, imprese e Comuni aree importanti. Una vera rigenerazione del suolo. Nel frattempo, abbiamo fatto altre richieste nel Pnrr per bonificare altri siti in Piemonte».

Per sapere nel dettaglio quali sono i siti da bonificare, e dove si trovano, scarica QUI l’elenco completo.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità