Seguici su

Ambiente

Invasione di cimice asiatica: in Piemonte la soluzione per combatterla

La Regione Piemonte contro la cimice asiatica che ha invaso paesi e città causando disagi e milioni di danni. Ecco la soluzione per combatterla

Pubblicato

il

Invasione di cimice asiatica

Contro l’invasione della cimice asiatica, che ormai spadroneggia sia nei paesi che nelle città del Piemonte scende in campo la Regione. Il fastidioso insetto grigio che ha soppiantato da tempo le cimici “classiche” del territorio – quelle verdi, per intenderci – è causa di danni e perdite per l’agricoltura piemontese pari a 170 milioni di euro soltanto nel 2019. Ora, però, è giunto il momento di porvi rimedio.

Un nemico per la cimice asiatica

A combattere la cimice asiatica sarà la Vespa Samurai. Un nome magari inquietante che tuttavia cela un insetto antagonista in particolare proprio della cimice asiatica, e che non procura problemi all’uomo. L’insetto, il cui nome scientifico è Trissolcus Japonicus sarà distribuito nell’ambiente in 100 siti composti da vegetazione «non sottoposta a trattamenti antiparassitari, per evitarne una troppo elevata mortalità», spiega una nota della Regione Piemonte. In ognuno di questi siti verranno rilasciate 100 femmine e 10 maschi, in due momenti successivi a distanza di 20 giorni.

L’operazione di contrasto entra nel vivo

Entra nel vivo anche quest’anno l’operazione di contrasto alla cimice asiatica attraverso la lotta biologica – spiega l’assessore all’Agricoltura Marco Protopapa – Grazie al lavoro di vari soggetti istituzionali oggi possiamo concretizzare un progetto che è di aiuto alle aziende agricole per contenere i danni dell’insetto, che sta devastando le produzioni ortofrutticole piemontesi e di mezza Italia».

Le trappole per le cimici

Grazie al finanziamento di Ferrero Hco, sottolinea la nota della Regione, dal 2018 è stata attivata una rete di monitoraggio basata su trappole a feromoni. Il progetto coinvolge i tecnici di tutti i settori produttivi, affinché si possa conoscere in tempo reale la situazione relativa all’insediamento dell’insetto. Sono inoltre in via di sperimentazione tecniche innovative ecocompatibili. La via principale di lotta all’invasione della cimice asiatica è però al momento legata alla diffusione della vespa samurai, antagonista naturale. L’azione fa parte del programma nazionale triennale di lotta biologica alla cimice asiatica. Anche quest’autunno ce le ritroveremo attaccate ai muri di casa o a svolazzare intorno ai lampadari? Vedremo.

Immagine di copertina credit: pixabay-Brett Hondow 

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità