Seguici su

Viabilità

Ponte Nuovo di Moncalieri: ecco i risultati delle prove di carico

Dopo la prima fase di allarme per il ponte di Moncalieri, sono stati eseguiti i controlli e le prove di carico. Questi i risultati e gli interventi

Pubblicato

il

In queste settimane sono continuare le attività di controllo, monitoraggio ed esame dei problemi riscontrati al Ponte Nuovo di Moncalieri, di cui era stata chiusa al traffico una corsia. L’allarme era scattato dopo il riscontro di possibili problemi di stabilità e di cedimento dei tiranti molto usurati. Ora sono arrivati i risultati delle prove di carico.

Risultati confortanti

Secondo quanto riferito dall’Amministrazione comunale, i risultati delle prove di carico sono confortanti, tanto da aver chiuso la fase d’allarme. In una dichiarazione il sindaco di Moncalieri, Paolo Montagna, ha spiegato che dopo 10 giorni di continue verifiche, i risultati ottenuti dai tecnici incaricati, sono «sono positivi e confortanti», e finalmente si può chiudere la fase di allarme.

Rimangono in essere le precauzioni

Nonostante le buone notizie, e in attesa delle ulteriori verifiche a completamento del quadro generale, il sindaco di Moncalieri conferma che sono ancora attive le precauzioni adottate e la transitabilità del Ponte. Nello specifico, restano attivi il divieto di transito ai mezzi pesanti superiori alle 3,5 tonnellate; la chiusura di una corsia, con il traffico limitato a due corsie e la velocità massima di 30 km/h. Resta consentito il transito ai bus del trasporto pubblico locale.

Il progetto Ponti Sicuri

Gli interventi di controllo sul Ponte Nuovo di Moncalieri sono stati decisi dopo la tragedia del Ponte Morandi di Genova, dello scorso agosto. Come ha sottolineato lo stesso sindaco Paolo Montagna, questi interventi si inseriscono le progetto “Ponti Sicuri”, fatto partire due giorni dopo l’evento di Genova, ovvero il 16 agosto scorso. Il progetto, voluto dal primo cittadino è «un vero e proprio censimento dei 90 ponti e passerelle presenti in tutta Moncalieri». L’obiettivo è quello di  conseguire una sorta di ‘carta di identità’ di ogni infrastruttura della cittadina. Questa fotografia dei ponti sarà presentata nelle prossime settimane, ed evidenzierà eventuali problemi di non conformità, difettosità. Da questi dati si potranno decidere eventuali interventi di manutenzione o prevenzione.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità