Seguici su

Quartieri

Viveva abusivamente nella casa delle associazioni: denunciato

Un uomo di 46 anni è stato denunciato dalla Polizia Municipale per invasione di struttura comunale: aveva allestito un “mini appartamento” dietro la cancellata della struttura Arcipelago di via Chevalley a Torino

Pubblicato

il

Arcipelago Torino
L'arredamento abusivo all'interno della struttura Arcipelago a Torino

Durante il fine settimana, agenti del Comando Territoriale II – Santa Rita, Mirafiori Nord, Mirafiori sud – della Polizia Municipale hanno compiuto un sopralluogo per verificare la veridicità di una segnalazione che denunciava la presenza di siringhe all’interno della recinzione di una struttura comunale ubicata in via Chevalley 5, denominata “Arcipelago”, normalmente affidata in concessione dalla Circoscrizione 2 alle Associazioni culturali per utilizzi vari, tra cui la realizzazione di corsi di danza e teatro.

La “casa” chiusa per pandemia

Da circa un anno, a causa della pandemia e delle restrizioni dettate dalle misure di contenimento del contagio, tutte le attività svolte abitualmente nella struttura sono state sospese, per cui l’immobile risulta chiuso e non utilizzato dallo scorso anno. Durante l’ispezione, i vigili hanno notato il cancello aperto e, all’interno della recinzione, hanno trovato un uomo che aveva arredato un angolo della struttura con mobili e altri oggetti per creare, a suo dire, un “parco giochi per i bambini”.

Denunciato per invasione di edificio pubblico

L’uomo, un quarantaseienne di nazionalità rumena, regolarmente residente in un appartamento nelle vicinanze della struttura comunale, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per invasione di edificio pubblico (art. 633 e 639 bis CP). Sul posto sono intervenuti anche i Servizi Tecnici della Circoscrizione per la chiusura della cancellata, mentre l’uomo ha provveduto a traslocare gli arredi e tutti gli oggetti depositati.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità