Seguici su

News

Incendi, ancora stato di massima pericolosità

Diversi elicotteri per spegnere i roghi ancora in atto tra Givoletto e ValdellaTorre

Pubblicato

il

TORINO – Torna in vigore in tutto il Piemonte lo stato di massima pericolosità per il rischio di incendi boschivi. Il provvedimento – ha annuncia ieri la Regione Piemonte – ed è in vigore già da oggi.
   Siccità e vento hanno favorito numerosi incendi, dall’altro giorno, ed è entrato in azione il Sistema antincendi boschivi della Regione (volontari Aib e Vigili del fuoco) a San Carlo Canavese, ValdellaTorre, Bollengo, Bairo e Givoletto, nel Torinese; Viarigi (Asti); Paesana e Bagnolo Piemonte (Cuneo); Cremolino (Alessandria); Mottalciata (Biella).

Ancora boschi in fiamme

Continua a essere attivo il fronte di Givoletto e ValdellaTorre dove, da questa mattina, stanno operando due elicotteri regionali e uno del Centro operativo aereo unificato (Coau). I sindaci hanno aperto Centri operativi comunali (Coc). Per facilitare gli interventi di spegnimento è stata chiesta l’interruzione della linea elettrica ad alta tensione, pur assicurando la fornitura di energia nella zona. Sono all’opera luogo 25 vigili del fuoco, 35 volontari Aib e una squadra di droni.

Gli elicotteri ancora in azione

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità