Seguici su

Meteo

Meteo disastroso in Piemonte e Liguria. Neve già a 500 metri

Alberi caduti, tetti scoperchiati, neve a bassa quota e interruzione dei servizi ferroviari. Il maltempo continua, imperterrito, a colpire la nostra regione. Oggi una piccola pausa ma mercoledì torneranno pioggia e vento

Pubblicato

il

TORINO – Il maltempo non ha risparmiato nessuno questo weekend e, con tutta probabilità, tornerà nuovamente fra un paio di giorni, dopo una breve pausa di sole. In provincia di Alessandria ieri è iniziato il vento forte, temporali e aria fredda con un repentino calo delle temperature. La neve è caduta sull’Appennino Ligure-Piemonte a quote molto basse per l’inizio di maggio, a 5-600 metri nelle valli Orba, Curone e Borbera, sui bacini di spartiacque tra Liguria e Piemonte. Pioggia in pianura e in collina sul basso Monferrato, con valori tra 4 e 7 gradi.

La neve non si ferma in Piemonte e Liguria

Nel corso delle prossime ore ancora precipitazioni la neve potrebbe imbiancare anche l’alto Monferrato Nevischio anche sull’A26 Genova-Gravellona sull’Appennino al confine con la provincia di Genova, tra Masone e l’allacciamento con la A10 Genova-Ventimiglia.  Alberi abbattuti dal forte vento in molte zone del Piemonte: a Trecate (Novara) la caduta di una pianta ha causato il ferimento di un vigile del fuoco. Interrotta la ferrovia Novara-Saronno. Nel Vco, scoperchiato il tetto di un edificio con 8 appartamenti e sollevato il tendone del campo sportivo a Omegna.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità