Soccorritori in ambulanza: lavoravano in nero spacciandosi per volontari

Un’associazione dedicata alla pubblica assistenza violava le norme dall’anno 2013, elargendo rimborsi spese per oltre un milione di euro 1 min


10 shares

TORINO – I soccorritori «volontari» erano, in realtà, dei lavoratori in nero: lo ha accertato la guardia di finanza di Torino nel corso di una verifica su una associazione in Valle di Susa dedicata alla pubblica assistenza. Al presidente sono state notificate sanzioni per 214 mila euro.

Violazione delle norme dal 2013

L’associazione, secondo quanto accertato dai finanzieri della compagnia di Susa, ha violato dal 2013 le norme che regolano il settore del no-profit, elargendo fra l’altro «rimborsi spese» per oltre 1 milione di euro, in modo improprio, ai 32 lavoratori inquadrati come «volontari», con la conseguente evasione contributiva, previdenziale ed assicurativa. In molti casi il personale operava anche a bordo di ambulanze.


Ti piace? Condividilo con i tuoi amici

10 shares

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qual'è la tua reazione?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
1
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win
Scegli il formato
Immagine
Carica Foto o GIF
Elenco di classifiche
Chiedi voti per scegliere la lista migliore
Quiz personali
Aggiungi una serie di domande che rivelano lati nascosti della personalità
QUIZ
Aggiungi una serie di domande che verificano quanto ne sanno gli utenti di Torino Fan su determinati argomenti
Sondaggio
Vota per dire la tua opinione
Storia
Testo formattato con possibilità di incorporamenti e immagini
Lista
Il classico Internet Listicles
Conto alla rovescia
Il classico internet countdown
Meme
Carica la tua immagini e costruisci un meme
Lista Aperta
Invia il tuo articolo e vota per la migliore presentazione
Video
Inserisci video da Youtube, Vimeo or Vine Embeds
GIF
Carica una GIF animata
Audio
Inserisci Soundcloud or Mixcloud Embed