Seguici su

Covid 19

Terza ondata, Torino la “snobba”: ancora folla e assembramenti in centro

Una parte di Torino pare insensibile all’aumento dei contagi e alla terza ondata: ieri di nuovo grande folla in centro. Forse perché era l’ultima domenica da zona gialla

Pubblicato

il

Controlli anti movida a Torino
Torino, ancora folla in centro per l'ultima domenica da zona gialla

TORINO – Ieri l’ultima domenica da zona gialla, infatti da oggi gran parte del Piemonte, compresa Torino, è zona arancione. Forse per questo, ma la crescita dei contagi e dei ricoverati, con il profilarsi delta terza ondata di Covid, non ha fermato i torinesi che fin dalla mattinata, complice anche il sole primaverile, si sono riversati nel centro cittadino, oltre ad affollare i parchi.

Fiumana di persone in centro a Torino

Ieri mattina Piazza Vittorio Veneto era affollatissima, tutti a vedere AgriFlor. Le forze dell’ordine hanno presidiato la piazza, proprio dove si sono formate lunghe code. Ma c’era grande folla anche sotto i portici in via Po e in via Roma, con i dehors presi d’assalto.

Vanchiglia più tranquilla

Tranquilla ieri mattina e primo pomeriggio la situazione nel quartiere Vanchiglia, dove negli scorsi weekend decine di giovani si erano ritrovati in strada violando le norme anti Covid. Ma nel tardo pomeriggio ci sono stati assembramenti con tanto di musica per gli ultimi aperitivi prima della chiusura.

Movida: intensificati i controlli, e piovono multe

Per contrastate la movida selvaggia, si sono intensificati i controlli nel fine settimana. Quattro gli esercizi commerciali chiusi per 5 giorni e diverse persone multate. Numerose le pattuglie sono state impiegate lo scorso fine settimana nella zona della movida di Vanchiglia, al fine di prevenire il fenomeno degli assembramenti e monitorare l’attività degli esercizi commerciali di zona.

Nella serata di venerdì, scattata la chiusura provvisoria della durata di 5 giorni per 3 esercizi commerciali, rispettivamente in via Napione, via Rossini e largo Montebello, per aver venduto sostanze alcoliche d’asporto oltre l’orario consentito.

Chiusura dell’attività per 5 giorni anche per un minimarket in via Balbo. All’atto del controllo i poliziotti hanno riscontrato la totale mancanza di contingentamento dei clienti all’interno del locale. Il titolare è stato inoltre sanzionato per la mancata esposizione del cartello indicante il divieto di fumo.

Sanzione amministrativa anche per il titolare di un’attività in via Catania, causata dall’assembramento di avventori all’esterno dell’esercizio.

In totale 12 le persone sanzionate: 6 per assembramento, 3 per mancato utilizzo di dispositivi di protezione individuale, 3 per aver consumato cibo d’asporto in prossimità di un’attività commerciale.

Nella serata di sabato 3 attività commerciali, due in via Napione e una in corso Regina Margherita, sono state sanzionate per aver tenuto aperto il proprio esercizio oltre l’orario consentito. Un minimarket sanzionato in via San Massimo per aver venduto sostanze alcoliche d’asporto oltre l’orario consentito. Tre cittadini sanzionati per assembramento.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità