Seguici su

Covid 19

Italia e i colori del Covid: le nuove zone regione per regione da oggi al 30 aprile

A partire da oggi, martedì 6 aprile, l’Italia è divisa in nuovi colori: 9 regioni in zona rossa, il resto del Paese in arancione. La questione scuola

Pubblicato

il

Italia bandiera
L'Italia divisa in zone dal 7 al 30 aprile 2021

Dopo la zona rossa di Pasqua, valida per tutta l’Italia, da oggi il Paese è di nuovo diviso in colori. La novità è l’assenza totale di zone gialle fino a fine mese. Le nuove suddivisioni saranno valide sino al 30 aprile, salvo complicazioni d’emergenza.

Le nuove zone e i colori dell’Italia dal 7 al 30 aprile

A partire da oggi, 6 aprile 2021 e sino al 30 la ripartizione in zone dell’Italia è la seguente:

  • Zona rossa: Piemonte, Val d’Aosta, Lombardia, Friuli-Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Toscana, Campania Calabria, Puglia.
  • Zona arancione: tutte le altre regioni.

Le regole per la zona rossa

Nella Zona rossa ci si può spostare solo per giustificati motivi di lavoro, salute, necessità – sempre con l’autocertificazione. È consentito ritorno alla residenza, domicilio o abitazione. Bar e ristoranti chiusi, consentita la consegna a domicilio e l’asporto (fino alle 18:00 per i bar; alle 22:00 gli altri). No alle visite a parenti e amici, se non a persone non autosufficienti (un adulto con due minori). Chiusi cinema, teatri, palestre, piscine, centri sportivi. Sì all’attività motoria vicino casa e sportiva nel proprio Comune, da soli e all’aperto. Chiusi i negozi – compresi parrucchieri, barbieri, centri estetici. Aperti i servizi essenziali.

Le regole per la zona arancione

Nella Zona arancione sono consentiti gli spostamenti nel proprio Comune tra le 5:00 e le 22:00 (orario in cui non è attivo il coprifuoco). Altrimenti ci si può muovere soltanto per lavoro, studio, salute, necessità con giustificato motivo. Bar e ristoranti chiusi, consentita la consegna a domicilio senza limiti di orario e l’asporto (fino alle 18:00 per i bar; fino alle 22:00 gli altri). Aperti i negozi, tranne nei Centri commerciali in festivi e prefestivi. Chiusi cinema, teatri, palestre, piscine. Si può praticare sport nel proprio Comune, all’aperto e da soli, o in Centri sportivi all’aperto. Consentite le visite a partenti e amici una volta al giorno tra le 5:00 e le 22:00, in una casa sita nel Comune per due persone (under 14 e disabili esclusi).

La scuola

Dal 7 al 30 aprile cambiano alcune regole per la scuola e la didattica in presenza o a distanza (Dad). Di seguito, le regole previste.

Zona rossa – Attività in presenza sino alla prima media, mentre le attività didattiche dalla seconda media in su si svolgono a distanza (DAD). È garantita la possibilità di svolgere attività in presenza per gli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali.

Zona arancione – Didattica in presenza sino alla prima media, mentre per i successivi gradi di istruzione si conferma lo svolgimento delle attività in presenza dal 50% al 75% degli studenti.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *